La Passione per Mazzacurati

Al regista Carlo Mazzacurati vuoi proprio bene. Da quando hai visto i Ritratti ( Zanzotto, Rigoni Stern, Meneghello), La Passione e La Giusta Distanza.

la passione di mazzacurati

La Passione è l’ultimo film, uscito al cinema qualche tempo fa. E’ la storia di un regista in crisi, che viene pressato dal suo produttore al quale promette inutilmente nuove e vincenti idee per film di successo.

Nel frattempo, tra debiti e solitudine, sorge un ulteriore problema: nella sua casa di vacanza in Toscana, la rottura di un tubo ha causato un danno ad un affresco della chiesa adiacente.

Per evitare di pagare una multa salatissima, il regista dovrà, suo malgrado, dirigere la tradizionale rappresentazione della Passione, che si svolge in quel paesino ogni venerdì santo da tempo immemore.

Il protagonista è Silvio Orlando, bravissimo e probabilmente troppo sottovalutato. E intorno a lui una serie di interpreti, uno più bravo dell’altro, dei quali non si può non citare Corrado Guzzanti nei panni di una attore ‘dark’ a dir poco esilarante.

Ma di più ancora vale la pena di vedere ‘La Giusta Distanza’, film drammatico di qualche anno fa.protagonisti la giusta distanza

Ambientato in Veneto, nell’aperta campagna sulle rive del Po, racconta la storia di una maestra (Valentina Lodovini) che arriva dalla Toscana per una sostituzione in una scuola elementare.. La sua presenza crea subito un certo scompiglio tra gli uomini del paesino che raramente hanno occasione di vedere qualche bella ragazza sconosciuta. Ma l’amore nascerà solo con il meccanico tunisino (Ahmed Hafiene) che, come da cronache già tristemente viste, sarà il primo ed unico sospettato per il reato che di lì a poco verrà commesso.

A raccontare questa storia è Giovanni, un ragazzino che sogna di fare il giornalista e che scrive, in pieno anonimato, fatti e segreti del suo paese. Proprio lui, interpretato con assoluta naturalezza da Giovanni Capovilla alla prima esperienza, capirà che non sempre le cose sono come sembrano, e indagherà a fondo sul caso che ha sconvolto la cittadina.

Anche qui la bravura degli attori è encomiabile, a partire dai tre protagonisti e aggiungendovi le importanti presenza di Fabrizio Bentivoglio (dal perfetto accento padovano), Stefano Scandaletti, Giuseppe Battiston e dell’immancabile Natalino Balasso.

Insomma, film da guardare e riguardare…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: